Adriano ed mdg bambino alle isole Margherita (cliccare per ingrandire)

Adriano ed mdg bambino alle isole Margherita (cliccare per ingrandire)

Michele,

poteva essere chiunque… un giovane mozzo, un moschettiere, magari un Gladiatore e perché no un Imperatore, ma anche un artista di strada o un clochard.
Per me era come un figlio, con il quale ho fatto cose che avrei voluto rifare con il mio Francesco.

Non vorrei fare il presuntuoso, mi presento: sono Adriano di Santa Margherita Ligure.

Come potete vedere dalla foto capirete che io conoscevo bene Michele.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Coincidenze…

27 febbraio 2009

mail1Riceviamo da Giulio e pubblichiamo:

+++

Ciao Amici
Il 25 febbraio è una data storica, importante. E voi tutti sapete il perché!

A luglio quando ho saputo dell’arrivo di mio figlio, ho pensato che Michele avrebbe apprezzato la mia scelta di chiamare mio figlio come lui, e così ho fatto.

Ma è ancora più incredibile, fantastico, bello e fortemente straordinario, che sia nato proprio ieri, 25 febbraio 2009!

Cosa dire…

Giulio Gallana

+++

Complimenti Giulio, congratulazioni alla neo Mamma e ben arrivato a Michele!!!

mdg con la divisa dell'Armata Rossa (cliccare per ingrandire)

mdg con la divisa dell'Armata Rossa (cliccare per ingrandire)

Ho conosciuto Michele quando lui aveva 10 anni e io qualcuno in più. La nostra è stata un’amicizia costruita negli anni e a lui mi legano molti dei ricordi più belli della mia vita. Ho certamente tanti episodi da raccontare di esperienze vissute insieme e questo blog mi permetterà di farle rivivere nel corso del tempo. L’altro giorno, guardando alcune fotografie che ci ritraggono insieme e con altri amici e che spesso erano scattate da lui che amava immortalare ogni momento della sua giornata, anche quelli che a i più possono apparire insignificanti, mi sono capitate due immagini di una vacanza a Praga con anche Marco e Peo che credo per noi tutti, grazie soprattutto a Michele, sia stata una delle più divertenti e indimenticabili mai vissute. Di quella vacanza vorrei raccontare un episodio in particolare che spesso ci piaceva ricordare.

Leggi il seguito di questo post »

Primo incontro

12 febbraio 2009

Novembre 1985.
Elisabetta Manenti vuole a tutti i costi presentarci (a me e a Maria Teresa, che sarebbe poi la Gil) il suo amico Michele. Il solito ragazzino della Milano bene – penso – uffa…dai… diamo spazio comunque…

Leggi il seguito di questo post »

La copertina del libro

La copertina del libro

Come molti di voi sapranno, Michele ha scritto e pubblicato un libro (la copertina è nell’immagine a fianco) che racconta del suo anno sabbatico in giro per il mondo. Anna Sarno inizia così la sua nota di copertina: “due amici, alla soglia delle grandi scelte della vita, si precipitano in un’avventura squattrinata e incosciente, in bilico tra ragione sentimento e istinto.”

Leggi il seguito di questo post »

k2 Challenge – Epilogo

3 febbraio 2009

Michele al campo base con la tuta della spedizione

Michele al campo base con la tuta della spedizione (clicca sull'immagine per ingrandire)

Ho ritrovato alcuni testi scritti da Michele e alcune foto della spedizione del 1997 sul K2, che pubblico negli articoli che seguono.

Mi piace iniziare con questo racconto perchè, anche se non ho fatto parte direttamente della spedizione, ho seguito giorno per giorno tutta l’avventura aggiornando in tempo reale il sito Internet con quello che Michele mi mandava attraverso un telefono satellitare.

Leggi il seguito di questo post »

Michele in relax

Michele pensieroso

Pochissime volte ho detto di no a Michele e ai suoi inviti a pranzo, proprio quando ero tiratissimo col lavoro e non ce la facevo proprio, perché sapevo che il pranzo da lui durava un’eternità e ci piaceva che fosse così.

Arrivavo a casa sua a volte col pane fresco, il più delle volte gli portavo delle mini sacher come dolce che acquistavo nel panettiere sotto l’ufficio. Non ero naturalmente l’unico presente ai suoi pranzi, c’era sempre qualche suo amico/a che non conoscevo e che alla fine mi risultava sempre essere simpatico. Michele era sempre senza scarpe, scalzo d’estate, d’inverno un po’ meno ma pur sempre senza scarpe!

Leggi il seguito di questo post »